ultime notizie

TENER-A-MENTE, Festival del Vittoriale 2022: dal ...

  Martedì 7 Giugno, nella deliziosa cornice di Palazzo Broletto a Brescia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di ‘TENER-A-MENTE, il Festival del Vittoriale’ che si terrà dal 25 giugno ...

AA.VV.

Il pappagallo. Le canzoni per bambini di Sergio Endrigo rilette da artisti contemporanei

Quando la musica per bambini e la musica d’autore s’incontrano, ecco che il pensiero corre immediato a Sergio Endrigo, che si è spesso dedicato al mondo dell’infanzia con un linguaggio diretto e semplice, ma profondo e ricco di messaggi educativi.
Nell’ottantesimo anniversario della sua nascita esce Il pappagallo, un disco che rilegge con sensibilità e ironia alcuni dei suoi brani nati dalla collaborazione con Gianni Rodari (pietra miliare della cultura italiana rivolta al mondo dei piccoli e non solo…) ad opera di un collettivo di artisti della scena italiana indipendente e non.

A pubblicare il lavoro è l’etichetta discografica Maremosso Edizioni, che nel claim di presentazione racchiude la sua ‘mission’ in poche righe: “nasce con l’intento di mettere in relazione esperienze ed espressioni artistiche diverse, dalla musica al teatro, dalla letteratura alla pittura, verso la crescita culturale dell’individuo nella convinzione che l’arte, come la vita, non possa essere estranea alla bellezza”.
E, in questo caso, il lavoro in questione rientra perfettamente nel contesto, anche perché al mondo dell’infanzia è dedicata una sezione specifica, denominata ‘Parent friendly’, che si propone “di riallacciare il legame perduto tra musica per bambini e musica d’autore attraverso progetti che abbiano come linea guida il rispetto della sensibilità e delle potenzialità innate del bambino per accompagnarlo nella scoperta di suoni, stili e linguaggi differenti, non omologati, in un’etica di qualità che renda l’esperienza dell’ascolto stimolante e fruibile anche per gli adulti”.

Rosario di Bella, una delle anime di questa preziosa etichetta (tra i più raffinati cantautori italiani, qui a fianco nella foto, che meriterebbe certamente una visibilità maggiore), all’interno del disco canta Non piangere, regalandocene una versione delicata, dolce come una ninna nanna e nello speciale radiofonico Bimbidine di Radio Orvieto Web svela che Il pappagallo rappresenta soltanto un primo passo di un progetto più ampio che prevede, dopo questa prima uscita, due successive pubblicazioni orientate alla produzione artistica di Bruno Lauzi e Vinicius de Moraes. Tutto nel rispetto e con l’obiettivo del ritorno alla semplicità, senza rinunciare all’arguzia e alla cura degli arrangiamenti.

Le tracce raccolte nel disco sono affrontate in maniera personale, secondo il proprio gusto e stile, da artisti che si muovono nell’ambito della canzone d’autore. Leggendo le varie biografie, ciò che risalta e dà un senso ai criteri di selezione degli interpreti è sicuramente la comune poliedricità, che oltre ad essere autori di canzoni, sono veri e propri artigiani delle parole, attivi anche nel mondo del teatro, del giornalismo e della didattica.

Troviamo così Alessio Lega (nella foto a destra), che propone divertito e giocoso il brano che dà titolo all’album, Cinzia Fontana con un arrangiamento volutamente saltellante ed arrancante di Ci vuole un fiore e  Roberto Giordi in una versione acustica, vellutata e fiabesca di Girotondo intorno al mondo. Di grande impatto anche la rilettura di Isa (a sinistra nella foto) ne Un signore di Scandicci, che per l’occasione sfodera il suo animo rock o la pomposa Napoleone, cantata da Paolo Brancaleoni, impreziosita dal cameo del Premio Nobel Dario Fo, e in cui un coro di bambini è lasciato provocatoriamente libero di divertirsi e di esprimersi spontaneamente senza timore di stonare, alla faccia dei talent show per piccole star.

E allora, visto che prima citavamo Vinicius de Moraes, se “la vita è l’arte dell’incontro”, il risultato dell’incontro di queste sensibilità musicali è davvero pregevole, con grande cura per i particolari e dove nulla è lasciato al caso, a partire dall’artwork coloratissimo, di Laura Cortini
Endrigo ha detto che “per scrivere parole di canzoni per bambini bisogna essere dei poeti o dei furbastri” Lui e Rodari, e non è un parere solo nostro, erano poeti.
Aggiungiamo che per ascoltare questi poeti è sufficiente tornare “a cercare insieme le parole per pensare. Andiamo a cercare insieme le parole per amare.” Perché come dice Alessandro Hellmann, altra anima portante della Maremosso Edizioni, “chi conserva memoria del bambino che ha in sé, è capace di stare a tutte le altezze del mondo”

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2013
  • Durata: 34:05
  • Etichetta: Maremosso Edizioni/Shelve

Elenco delle tracce

01. Paolo Brancaleoni feat. Dario Fo - Napoleone

02. Alessio Lega – Il pappagallo

03. Massimo Lajolo – Le Parole

04. Alessandro Hellmann – Mi ha fatto la mia mamma

05. Cinzia Fontana – Ci vuole un fiore

06. Roberto Giordi – Girotondo intorno al mondo

07. Giuseppe Righini feat. Francobeat – Il bambino di gesso

08. Carmine Torchia – Ho visto un prato

09. Isa – Un signore di Scandicci

10. Rosario Di Bella – Non piangere

 

Brani migliori

  1. Le parole
  2. Girotondo intorno al mondo
  3. Un signore di Scandicci