ultime notizie

“Whisky Facile”: il disco di Carotone ...

Il 23 novembre ricorrevano i 100 anni dalla nascita di Ferdinando ‘Fred’ Buscaglione, un grande della storia della canzone d’autore italiana, uno tra i primi a schernire e giocare ...

Massimo Cotto

Portavo allora un eskimo innocente. Francesco Guccini si racconta a Massimo Cotto

“Francesco Guccini si racconta a Massimo Cotto”. Il sottotitolo di questa biografia ufficiale, rende bene l’idea di ciò che si andrà a leggere. Portavo allora un eskimo innocente, è una biografia non impostata sulla linea domanda/risposta e non è nemmeno frutto di elucubrazioni mentali dell’autore. Si tratta piuttosto di un lungo racconto fatto da Guccini a Massimo Cotto, nel corso di vari incontri avvenuti diluiti nell’arco di tempo di ben due anni. Come è sua abitudine Cotto preferisce lasciar defluire spontanei i ricordi, non intervenendo mai in prima persona, ma limitandosi al compito, comunque molto importante, di stesura e composizione dei testi.
L’esaustiva biografia, preceduta da una prefazione di Luciano Ligabue, pur essendo corposa, è allo stesso tempo snella e facilmente leggibile, corredata anche con molte foto. Dall’infanzia fino ai giorni nostri, il servizio militare, le osterie, le prime canzoni scritte, le prime serate, l’amicizia con il mitico Bonvi, il cantautore emiliano ripercorre le fasi principali della sua vita e dalla sua carriera, non dimenticandosi di citare episodi curiosi, alcuni dei quali certamente sconosciuti ai più. Grande importanza è data ai luoghi. Modena, Bologna, Pàvana, sono le tappe fondamentali di una carriera volutamente vissuta, a prescindere dal grande successo ottenuto, lontano dal canonico ma poco genuino star system.
La sezione discografia, in calce alla biografia, è molto curata. Comprende anche i singoli, le partecipazioni, l’elenco delle canzoni di Francesco interpretate da altri, i testi di altri artisti tradotti da lui e le produzioni. Non mancano anche riferimenti alla filmografia, agli spettacoli teatrali e l’elenco dei libri scritti da Guccini. Compilazione senza dubbio interessante e piacevole come il resto del volume.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Massimo Cotto
  • Editore: Giunti Editore
  • Pagine: 255
  • Anno: 2008

Altri articoli di Stefano Tognoni