ultime notizie

TENER-A-MENTE, Festival del Vittoriale 2022: dal ...

  Martedì 7 Giugno, nella deliziosa cornice di Palazzo Broletto a Brescia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di ‘TENER-A-MENTE, il Festival del Vittoriale’ che si terrà dal 25 giugno ...

Enzo Guaitamacchi - Antonio Baciocchi

Crocodile Rock Storie, aneddoti, curiosità e tutto ciò che unisce musica e animali

Questo volume va inserito tra le opere più originali nella vasta raccolta di edizioni musicali presenti oggi nelle librerie. Anni fa qualcuno aveva preparato un elenco delle band che avevano denominazioni a carattere animale, ma nessuno aveva mai indagato a fondo il forte connubio esistente tra il regno animale e la musica.


Ezio Guaitamacchi, direttore editoriale del gruppo Hoepli, coadiuvato da Antonio Baciocchi, scrittore, musicista, blogger oltre che critico musicale, hanno studiato a fondo l’argomento e hanno compilato un libro ricco di annotazione e curiosità e chi ama la musica rock apprezzerà sicuramente quest’opera.

Il libro si apre con una dichiarazione d’amore verso gli animali curata da Laurie Anderson, artista innovativa e compagna di Lou Reed. Laurie racconta la sua esperienza personale, e come il cuore di un cane può essere immenso ed essere fonte di un amore fedele nel tempo. Molto interessante poi il contributo di Walter Maioli che racconta la storia della musica vista attraverso gli animali. Segue un elenco degli strumenti musicali ricavati dal mondo animale – oltre alle ossa, alle corna e alle pelli troviamo i crini per gli archetti del violino ed anche le ragnatele poste sui fori delle zucche di amplificazione del balafon (xilofono africano) per ottenere uno speciale ronzio – per strumenti che a volte risalgono a 35.000 anni fa.

L’impronta di Guaitamacchi la si riconosce nell’intelligente gioco di associare i nomi degli animali, comuni o esotici, ai vari artisti e allora non possiamo dimenticare il Tricheco (Walrus) di beatlesiania memoria o l’artista costretto a mutare il suo complesso nome greco (Steven Demetre Georgiu) con il più sintetico Cat Stevens: tutti amano i gatti! Anche il rocker John Mellencamp venne presentato, a sua insaputa, sul mercato discografico americano con il nome John Cougar (puma di montagna) e solo nel proseguo del suo percorso artistico ebbe modo di re-impossessarsi del suo vero nome.

Oltre ai nomi delle band, oltre alle canzoni dedicate agli amici dell’uomo, molto interessante è il capitolo dedicato agli animali sulle copertine dei dischi.
Si parte dalla cover di "American Recording" (1994) di Johnny Cash in cui oltre all’Uomo in Nero compaiono anche due cani, uno bianco e uno nero, forse come hanno sottolineato in molti, la rappresentazione dell’Inferno e della Redenzione. Una delle copertine più famose della storia del rock è senza dubbio quella di "Atom Heart Mother" (1970) dei Pink Floyd, in cui la mucca di razza Frisona scelta dal grafico Storm Thorgerson dello studio Hipgnosis – 'Lulubelle III' il nome della star in copertina –fa bella mostra di sé. Il costo dell’operazione per una delle più note copertine rock, criticata aspramente dal management della EMI, fu di sole 30 sterline. 

In conclusione un libro gradevole e divertente, illustrato e impaginato molto bene perché ogni capitolo è inframezzato da interessanti e curiosi box che catturano il lettore. Ancora un’ottima edizione per la collana musicale della Hoepli.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Enzo Guaitamacchi - Antonio Baciocchi
  • Editore: Hoepli
  • Pagine: 355
  • Anno: 2021
  • Prezzo: 24.90 €

Altri articoli di Guido Giazzi