ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

  • Un due tre quattro

    di: Alberto Bazzurro

    Piccoli organici, più o meno canonici nella conformazione, con una larga presenza, ancora una volta, di musicisti friulani.   Potremmo definire il Friuli una terra d’elezione per questa rubrica: di lì siamo partiti, sette anni fa, e periodicamente ci torniamo. La realtà jazzistica di quell’area di confine continua del ...

    Leggi tutto »

  • Qualcuno si arrischia ancora a mettere insieme organici di vaste proporzioni, tentativo di questi tempi particolarmente encomiabile, che merita tutta la nostra attenzione: gliela concediamo volentieri.  Come periodicamente facciamo, in questo spazio, riparliamo oggi di organici di vaste dimensioni, invero sempre più rari in ambito jazzistico, nelle ristrettezze economiche in ... Leggi tutto »

  • Attraversiamo oggi una parabola artistica ultraquarantennale alla quale, pur nella pluralità degli input, non ha mai fatto difetto un’estrema coerenza. Qualcuno ricorderà Boccaccio ’70, film a episodi (Fellini, Visconti, De Sica e Monicelli i registi, tanto per gradire), in realtà del 1962. Nel nostro caso, il ’70 del titolo ... Leggi tutto »

  • Beate solitudini e abbinamenti anche un po’ bizzarri: nel jazz ormai da parecchio tempo non ci si scandalizza certo più per queste cose (almeno non si dovrebbe). Noi ci spendiamo su la puntata di fine anno. Chiudendo l’anno, puntiamo i riflettori su una serie di album per motivi diversi ... Leggi tutto »

  • In epoca di referendum, passiamo rapidamente in rassegna una serie di incisioni (ed etichette) che illuminano l’attuale scena jazzistica nazionale. Con presenze consolidate e qualche sorpresa Per dirla con l’ultimo Finardi, il periodo attuale – per il jazz italiano – è fibrillante. Scaduto il 15 ottobre il termine per la consegna ... Leggi tutto »

  • Realtà ormai di consolidata affidabilità nel panorama jazzistico nazionale, illuminata da personalità anche maiuscole, il Triveneto propone in questo momento specifico una serie di uscite degne di attenzione. Passiamole in rassegna.  Se qualcuno ha una memoria particolarmente elefantesca, ricorderà forse che proprio dalle coordinate geografiche della puntata odierna questa rubrica ... Leggi tutto »

  • Attingendo per lo più a materiale autonomo, un manipolo di più o meno nuovi alfieri del jazz italiano ha sfornato negli ultimi mesi una serie di album di sicuro interesse, capaci di non cadere nelle secche di un déjà vu fin troppo diffuso. ----------------------------------------------------------------------------------- Oggi ci occupiamo di un gruppetto ... Leggi tutto »

  • Lo strapotere dei fiati, chitarre, voci e marimbe come spezie intermittenti, e poi il distendersi delle trame compositive: senatori (D’Andrea, Tommaso) e più o meno giovani virgulti, quando possono, si “allargano”. Fra vecchi e nuovi idiomi.   Benché dal vivo l’attuale congiuntura economica renda assai più percorribile la via ... Leggi tutto »

  • Ance semplici e doppie attraversano terreni variegati di cui caratterizzano più o meno massicciamente lo svolgersi: da Hendrix al free, da una ritualità atavica alla ricerca cameristico-contemporanea, ad altro ancora. L’ancestralità delle ance, e l’ancestralità della musica, intesa sia come background cui riferirsi che come repertorio da reinventare ... Leggi tutto »

  • Voci, trombe, grossi organici e dischi al femminile rappresentano i principali fils rouges di una carrellata quanto mai composita e numerosa attraverso cui sondiamo il recupero, la rilettura (pescando a piene mani anche da repertori extrajazzistici), l’adesione a idiomi ampiamente storicizzati. Nel refrain della sua canzone-manifesto, A muso duro ... Leggi tutto »