ultime notizie

Arte, cultura e sport al SOCIAL ...

Inclusione e cultura insieme per combattere il disagio sociale. Dal 13 al 16 giugno prende il via la prima edizione di un Festival speciale, il Social Tour Guidonia Montecelio. Non ...

Baby Blue

We Don’t Know

Il blues forse è nato quando qualcuno ha tolto a un bambino il suo giocattolo preferito. Solo i Baby Blue sono stati in grado di capire e trasformare in musica questa frattura nel preciso momento del suo avverarsi, lo scoperchiarsi di un vaso di Pandora di inquietudini colorate, di distruzioni avvolgenti e distacchi ossessivi dalla realtà.

 

C’è così tanto da scavare sotto a questo ‘We Don’t Know’ - secondo long-playing di un quartetto pratese che ha già fatto furore sotto l’ala protettiva del buon Paolo Benvegnù e che ora si affida ad Alessio Pepi dei Dilatazione -, che quasi non ce n’è bisogno: in undici quadri di flusso di coscienza telecomandato, Mirko Maddaleno e Serena Altavilla regrediscono all’infanzia musicale, cercando contatto con un universo di ninne nanne randagie e strappate, che dal pianto del bimbo senza giocattolo rimandano allo smarrimento rinunciatario e poi abbracciato nascosto in tutti noi.

 

We Don’t Know è un candido manifesto di rassegnazione in bilico tra nenie infantili in overdrive (trionfalmente in Don’t Ask Me Why, che stuzzica un possibile inno senza svegliarlo; I Don’t Know, calata in una cupezza spezzata), folk polverosi di desolazione dalle parti del blues (Oh Marie),ballad scheggiate che sconfinano imprevedibilmente (Hey Baby Hey e Alright), o sperimentazioni dal sapore più acido (la crepuscolare Earthquake e il graduale risveglio di Dawn, in cui si sovrappongono echi di cori montanari e le voci rese deliranti dall’oppressione della realtà).

 

Dietro a questi dieci brani, una band che ha il coraggio di osare al quadrato, forte dell'amalgama di generi e - strano a scriversi - di tradizioni tanto diverse. Disco solido anche se a tratti fin troppo omogeneo, e gruppo dagli orizzonti già spalancati.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Baby Blue e Alessio Pepi
  • Anno: 2010
  • Durata: 38:48
  • Etichetta: A Buzz Supreme/ Trovarobato

Elenco delle tracce

01. Don’t Ask Me Why

02. Oh Marie

03. Shut up

04. I don’t know

05. Hey Baby Hey

06. Earthquake

07. Stay a while

08. All right

09. Dawn

10. Porto Palo

Brani migliori

  1. Don’t Ask Me Why
  2. Shut Up
  3. Earthquake

Musicisti

Serena Alessandra Altavilla: voce Mirko Maddaleno: chitarra e voce Duccio Burberi: basso e cori Graziano Ridolfo: batteria e cori     Ospiti:   Alessio Pepi: basso in 9, tastiere in 4, chitarra elettrica addizionale in #1