ultime notizie

Chrysalis è il nuovo singolo dei ...

di Giampiero Cappellaro Tornano i biVio, formazione nata a Parigi nel 2018 dall’incontro della cantante Natalia Bacalov, figlia del noto compositore Luis Bacalov (e madre di origine italiana), e ...

Heterogene

Volume one

Li accogliamo sempre con un certo spessore d’interesse  progetti come questo degli Heterogene, che inglobano un cammino di ricerca e sperimentazione che esuli da proposte già sentite ed inflazionate. Inoltre, quando alla base di tutto di Volume One c’è una delegazione di musicisti d’esperienza e capaci di immettere tutto il loro talento, il risultato concede ampie garanzie qualitative.

Insomma, un atelier sonoro che cuce collaborazioni anche con personaggi internazionali per ampliare la panoramica assemblativa ed offrire cosi un risultato ben coeso e con efficacia risolutiva. Il ricco menù servito (15 brani) racchiude (tendenzialmente) ampie portate di ambient e chillout, benché non manchino parentesi pop come il singolo Up and down (qui sotto nella foto un frame del video, col feat. di Sarah), profondamente vibratile e sottilmente oscuro ma con luce elegante, o la calda ballad Dernier show, sfoggiata con imprinting soul, mentre in Dense si cattura un humus orientaleggiante filo-balcanico.  Considerate che negli altri 12 brani si evidenzia come il combo voglia portare flussi innovativi, come la dolcezza malinconica di Florence o la bisbigliante finezza di I miss you, mentre refoli di chill-jazzy spirano in Ghibli. Tra le più stilose dell’impalcatura esecutiva spiccano La nuit de Naty e l’opener Moby Dick blu. Invece, Le matin lancia un’idea di new-ambient, venato con estranianti fraseggi parlati, col sax ad immolarsi come assoluto protagonista.


 

Fidatevi: in Volume one è tutto un bel sentire e poi la classe è cosi manifesta e palese che verrete catturati a primo acchito, senza dimenticare che opere come queste, che incarnano impegno e dedizione sperimentale, vanno lodate a prescindere, per il mero tentativo di non elargire minestre riscaldate, nel quale onestà, alacrità e rispetto per l’ascoltatore sono intenti nobili da garantire sin dalla fase embrionale del progetto. Un album che fa sicuramente bene alla causa musica e non ci sono controindicazioni.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Logom
  • Anno: 2022
  • Durata: 53:56
  • Etichetta: M Digital Distribution/ Edizioni Tycaua

Elenco delle tracce

01. Moby Dick Blu

02. Ghibli

03. Geysir

04. Amur river

05. I miss you

06. Florence

07. Layla

08. Night traffic

09. Dernier show

10. La nuit de Naty

11. Le matin

12. Up and Down

13. Danse

14. Let me stay

15. Up and Down (Radio Version)

 

Brani migliori

  1. Le matin
  2. Florence
  3. I miss you

Musicisti

M.Giaggioli, I. Betti, V. Belvedere,G. Vancini, D. Leucci, R. Chiatto, Raf guitar Angel, C. Becchetti, C.Pacini, Jenesio, Claire, Sarah, Janez & Daniel