ultime notizie

09 aprile: a Castel Mella (BS ...

    Martedì 9 Aprile 2024 ore 21 – Castel Mella (Bs)      -      Auditorium Giorgio Gaber - via Onzato, 56                                                        POVIA LIVE - "MI HAI SALVATO LA VITA TOUR di Ricky Barone Il percorso artistico di ...

Artisti Vari & Teresa De Sio

Riddim a Sud

L’ultimo, interessantissimo, progetto di Teresa De Sio unisce il Sud italiano, da sempre fonte di ispirazione per la cantautrice campana, alla musica popolare in senso più ampio. Il “riddim”, infatti, ci spiega la stessa promotrice del disco, è «una modalità della musica giamaicana nella quale la stessa “base” creata da un determinato artista per un proprio pezzo, viene poi riutilizzata da altri cantanti e compositori che a loro volta ricreano una nuova melodia e un nuovo testo e dunque una canzone completamente diversa». Si tratta di una modalità più usata di quanto si creda, visto che, continua Teresa, «chiunque reinterpreti, ad esempio, una “pizzica” o una “tarantella di Carpino”, non può prescindere dall’uso di un “riddim” di tamburello, chitarra e violino che sono codificati dalla tradizione». In questo disco, però, i “riddim” utilizzati dagli artisti chiamati a far parte del progetto non sono brani di musica popolare, bensì le canzoni degli ultimi dischi di Teresa De Sio, “A sud a sud!” e “Sacco e fuoco”.

Produce uno strano effetto ascoltare l’attacco di una canzone nota, ad esempio Amen, la più “riddimizzata” del disco, e inaspettatamente sentire partire una melodia, una voce, un testo che sono altro rispetto all’originale.
In questo lavoro la musica d’autore viene trattata come la musica popolare, quindi inserita nella tradizione, reinventata, rivitalizzata e resa sotto una nuova forma artistica. Un modo per ridarle vita, per restituire la musica alla musica, in un divenire che è quello stesso delle redici dell’uomo: si evolvono, si trasformano, ma nel profondo rimangono le stesse, in tutto il mondo e in tutti i tempi. Un messaggio di comunione e continuità che i partecipanti al progetto fanno proprio, apportandovi il proprio talento e le proprie idee. Il valore del disco non risiede infatti solo nella bella idea di Teresa De Sio e Marialaura Giulietti, da sempre vere promotrici culturali, ma anche nella bravura degli artisti coinvolti, alcuni tra i più interessanti giovani musicisti del nostro panorama musicale, provenienti da diverse zone d’Italia e da diverse formazioni, ma accomunati dall’attaccamento alle radici culturali e musicali della loro terra e della terra tout court. Naturalmente, il merito della bellezza di questo disco è anche delle basi di Teresa De Sio, che non appare mai nel disco, ma ne è in qualche modo la vera protagonista.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Marialaura Giulietti & Teresa De Sio
  • Anno: 2008
  • Durata: 48:33
  • Etichetta: C.O.R.E./Edel

Elenco delle tracce

01. Santa Teresa De Zion (Roy Paci)
02. Musica (Après la classe)
03. Lasciatemi In Pace (Mau Mau)
04. Quel Che Ho Visto (Ambrogio Sparagna)
05. My Life Is Going To Change (Raiz)
06. Non scappare (Radicanto)
07. Perditempo (Ginevra Di Marco)
08. Bene Nun Ci'nne (Peppe Voltarelli)
09. La storia del perdente (La resistenza)
10. Succede a sud (Menekà)
11. A sud non c’è elettricità (Nicodemo)
12. Il complice dell’anima (Paolo Lizzardo)
13. Para Volver (Agricantus)

Brani migliori

  1. Non scappare
  2. Santa Teresa De Zion
  3. Bene nun ci ‘nne

Musicisti

Roy Paci, Après la classe, Mau Mau, Ambrogio Sparagna, Raiz, Radicanto, Ginevra Di Marco, Peppe Voltarelli, La resistenza, Menekà, Nicodemo, Paolo Lizzardo, Agricantus