ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

Piero Ciampi

Piero Ciampi Live – E continuo a cantare

«Sai che cosa ti dico? Va-ffan-culo» così Piero Ciampi esprime con veemenza la propria rabbia in Adius e ad essere sincero la stessa espressione mi è venuta immediata nei suoi confronti nel sentirlo affrontare così una persona del pubblico, «Taci! Tu parli quando te lo dico io, scusami perché se tu vuoi parlare, vieni qua, io rischio tu no, tu sei un anonimo io no», ma poi eccolo subito dopo cercare di portare avanti il ragionamento appena iniziato, facendo però una gran fatica persino a pronunciare o completare le parole che ha in testa, in preda ai fumi dell’alcool. Ormai Piero si sente già in colpa della propria spropositata reazione e allora cerca di rimediare con l’ascoltatore di prima «così ti rispondo anche a te, però non la prendere come un’offesa» e tutto questo proprio prima di cantare quel simbolo di abissale solitudine che è Adius. Il quadro improvvisamente è mutato.

Tutto questo avvenne durante la sua unica presenza al Premio Tenco, siamo nel lontano 1976 e solo quattro anni dopo Piero morirà di tumore alla gola lasciando un grande vuoto, perché un personaggio così non avrebbe mai potuto lasciare indifferente né l’ascoltatore più attento di allora né tanto meno quello di oggi. Questa preziosa registrazione fino ad oggi pubblicata solo su un cd a tiratura limitata allegato ad una rivista nel 1995, torna così finalmente alla luce grazie ad un’operazione guidata dal Club Tenco e dal Comitato Piero Ciampi ed ha un grandissimo pregio, quello di mostrare il vero volto di Ciampi, non tanto quello magari più misurato e pacato dei dischi, quanto quello inquieto, rissoso e tenero allo stesso tempo dell’uomo Ciampi, quasi sempre ubriaco soprattutto quando doveva salire su un palco e per questo fragile come un bambino, tanto da iniziare con un «avevo programmato un certo discorso, il mio problema è questo, che voi dovete stare molto calmi ed ascoltare» uno spettacolo tenuto lo stesso anno al Ciucheba di Castiglioncello, la cui registrazione chiude il primo cd.

È, come potete ben capire, una dichiarazione che è già una resa, quella di chi sa di non poter contare su se stesso nel governare come vorrebbe la propria performance ed in fondo la propria esistenza, avvolta in una infinita indifferenza «mi precipitai in un’osteria ed esplose l’indifferenza, non ne uscii più, per questo non so se siete ancora accesi occhi lontani, intanto, tra niente e niente, le braccia incrociate nella testa mi accingo a tutto … e continuo a cantare» e poi ancora «Vi dico che sono infelice, io sono veramente infelice, non riesco più ad amare, non riesco più ad amare … io sto solo, io sono un uomo solo» questi sono solo alcuni frammenti della lacerante poetica di Ciampi.

Ecco, tutto questo è stato Piero Campi, un poeta senza mezze misure, prendere o lasciare e nel secondo cd che è la registrazione, datata 28 giugno 2008, di una splendida serata organizzata dal Club Tenco al Teatro Regio di Parma, una bella rappresentanza di più o meno giovani cantautori ha voluto rendergli omaggio e tra questi credo che si siano particolarmente calati nella parte Pino Pavone, già collaboratore ai tempi dello stesso Ciampi, Mauro Ermanno Giovanardi al fianco dei La Crus e un’intramontabile Nada.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Club Tenco e Comitato Piero Ciampi
  • Anno: 2010
  • Durata: 129:00
  • Etichetta: Promo Music Records / Edel Distribution

Elenco delle tracce

CD 1

Piero Ciampi live al “Tenco ‘76”:

01. Presentazione di Antonio Silva

02. Il marciapiede

03. Te lo faccio vedere chi sono io (Ciampi - Marchetti)

04. Parlato

05. Adius (Ciampi - Marchetti)

06. Parlato

07. Tu che dici

08. Ma che buffa che sei (Ciampi - Marchetti)

09. Parlato

10. Il giocatore (Ciampi - Marchetti)

11. Si, volevo vederti

12. Notte

Piero Ciampi live al “Chiucheba”:

13. Parlato

14. Il marciapiede

15. Parlato

16. L’amore è tutto qui (Ciampi - Pavone - Marchetti)

17. Parlato

18. Te lo faccio vedere chi sono io (Ciampi - Marchetti)

19. Il paralitico

20. Adius (Ciampi - Marchetti)

21. Parlato

22. Ma che buffa che sei (Ciampi - Marchetti)

23. Parlato

24. Il giocatore (Ciampi - Marchetti)

25. Parlato

26. Notte

27. Epilogo (Mustafa)

 

CD 2

Morgan:

01. L’amore è tutto qui (Ciampi - Pavone - Marchetti)

02. Il denaro (Ciampi - Marchetti)

Pino Marino:

03. Sporca estate (Ciampi-Marchetti)

04. Tu no (Ciampi - Marchetti - Roberto Ciampi)

Marco Ongaro:

05. In un palazzo di giustizia (Ciampi - Pavone - Marchetti)

Pino Pavone:

06. Sobborghi (Ciampi - Marchetti)

Samuele Bersani:

07. Qualcuno tornerà (Litaliano - Roberto Ciampi)

Niccolò Fabi:

08. Fino all’ultimo minuto (Litaliano - Reverberi)

Luca Faggella:

09. Livorno (Ciampi - Marchetti)

10. Il lavoro (Ciampi - Marchetti)

La Crus:

11. Il vino (Ciampi - Marchetti)

Simone Cristicchi:

12. Autunno a Milano (Litaliano - Roberto Ciampi)

13. Io e te, Maria (Ciampi - Marchetti)

Nada:

14. Confiteor (Ciampi - Pavone - Marchetti)

15. Eri proprio tu (Ciampi - Marchetti)

Vinicio Capossela:

16. Adius (Ciampi - Marchetti)

Orchestra del Teatro Regio di Parma:

17. Il vino - Tu no – Ho bisogno di vederti – Io e te, Maria

Brani migliori

  1. L’amore è tutto qui
  2. Ma che buffa che sei
  3. Adius

Musicisti

Orchestra del Teatro Regio di Parma Marco Biscarini: trascrizioni, arrangiamenti e direzione musicale Gianfranco Reverberi: direzione musicale in Fino all’ultimo minuto Daniele Furlati: pianoforte Morgan: pianoforte in Il denaro Marco Spiccio: pianoforte in Sobborghi Giampiero Grani: pianoforte in Qualcuno tornerà Claudia Campolongo: pianoforte in Livorno e Il lavoro Daniele Santimone: chitarra Tiziano Negrello: basso e contrabbasso Alessandro Lugli: batteria Mauro Ermanno Giovanardi: voce in Il vino Cesare Malfatti: chitarra in Il vino Paolo Milanesi: tromba in Il vino Paolo Ruffini: cori in Il vino Bobo Rondelli: cori in Il vino Luca Faggella: cori in Il vino Luke Cirillo: cori in Il vino