ultime notizie

TENER-A-MENTE, Festival del Vittoriale 2022: dal ...

  Martedì 7 Giugno, nella deliziosa cornice di Palazzo Broletto a Brescia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di ‘TENER-A-MENTE, il Festival del Vittoriale’ che si terrà dal 25 giugno ...

Stefano Zabeo and TV Mama

Out Again

Fidato collaboratore del compianto, ma da troppi non sufficientemente ricordato, Guido Toffoletti, negli anni ’80 Stefano Zabeo era considerato uno dei chitarristi blues italiani più interessanti e dotati. La collaborazione con Guido gli permise di registrare con lui alcuni LP e di suonare in decine di concerti con i più bei nomi del blues italiano ed europeo. Nel 1988 poi, con Better late than never, LP che confermava le sue qualità, l’esordio come solista. Da allora, complice la triste perdita di Guido avvenuta il 22 agosto del 1999, Stefano ha limitato la sua attività ai concerti, tenuti soprattutto nel triveneto, con il trio Stefano Zabeo and Tv Mama. Con Out Again (ancora una volta un titolo evocativo) peraltro dedicato all’amico Guido, Stefano ha finalmente interrotto il silenzio discografico. Dodici tracce, dieci delle quali sue composizioni e due sole cover, scelte non puntando al “titolo”, ma ponderando accuratamente l’impatto d’insieme con gli altri brani, ecco quindi Evil di Chester Burnett e I love the life I live di Willie Dixon. Che dire, per chi come me ha avuto la fortuna di essere amico di Guido Toffoletti, stimare la sua musica e l’importanza che ha avuto nel diffondere la cultura blues a 360°, ascoltare un CD come Out Again, è quasi come un ritorno al passato. A partire dalle prime due tracce proposte, I won’t trade my blues e Highway blues, lo spirito di Toffoletti riecheggia, anche se Stefano ha una sua personalità e, come chitarrista, è senza ombra di dubbio molto più tecnico e dotato del suo maestro. Otto brani sono legati al blues e le sue varie matrici, altri 3 invece risentono dell'amore per i Rolling Stones (Rock & Roll is keep ), gli Who (I wanna sing), e gli Everly Brothers (Tell me why). Dal punto di vista strumentale il CD è ottimo, ben suonato, grazie al feeling con Mauro Tolot (basso) e Carlo Bonazza (batteria), la chitarra presente ma non opprimente e invadente, suonata con classe e perizia. La voce di Stefano invece si dimostra più a suo agio nei brani legati al blues. Un buon lavoro che speriamo possa ridestare l’attenzione su un artista che merita considerazione.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Stefano Zabeo
  • Anno: 2009
  • Durata: 42:10
  • Etichetta: Crotalo Ed. Musicali

Elenco delle tracce

01 I won’t trade my blues

02 Highway blues

03 I wanna sing

04 Evil

05 Papa blues

06 Rock & Roll is keef

07 It’s only love

08 In the cold pouring rain

09 I love the life I live

10 Tell me why

11 So come on

12 Event

Brani migliori

  1. I won’t trade my blues
  2. Highway blues
  3. Event

Musicisti

Stefano Zabeo: voce, chitarra Mauro Tolot: basso Carlo Bonazza: batteria e percussioni
Carlo Zambon: armonica, voce solista in 08 Alberto Favaro: chitarra in 06 Gilberto Giusto: sax tenore in 08 Edoardo Conte: sax baritono in 08 Enrico Fantuz: tromba in 08 Berto Zorzi: piano in 12