ultime notizie

Arte, cultura e sport al SOCIAL ...

Inclusione e cultura insieme per combattere il disagio sociale. Dal 13 al 16 giugno prende il via la prima edizione di un Festival speciale, il Social Tour Guidonia Montecelio. Non ...

Chiara Raggi

La natura e la pazienza

Già nel nome e cognome, Chiara Raggi, è contenuta la caratteristica fondamentale della sua essenza: la lucentezza. Lei splende di luce propria e attraverso le sue canzoni irradia chi l’ascolta. Il nuovo disco, La natura e la pazienza, è una tappa importante del suo essere donna e cantautrice, sempre slanciata verso una ricerca sia umana sia artistica incessante e profonda che non conosce compromessi e adagiamenti in facili scelte. Lei rischia e lo fa con tutta se stessa, coraggiosamente e passionalmente. Questo suo ardire l’ha portata un anno fa, in pieno periodo pandemico, a fondare Musica di Seta, brand – come lei stessa dichiara – dedicato alla musica d’autrice, creando un’etichetta discografica e un magazine online a cui si aggiunge l’organizzazione di eventi. Chiara però non è concentrata solo su di sé, si nutre di incontri e condivisione, il suo «mantra d’amore gridato a ripetizione» in Mosaico, singolo che apre a meraviglia l’album e, ascolto dopo ascolto, afferra l’anima. Non è l’unico momento, basta soffermarsi su Naturale, Mi ritroverai, Navigo a vista e l’inedita versione di Lacrimometro per accorgersi di quanta voglia di raccontarsi c’è, senza filtri e senza inganni, nelle luci e nelle ombre, con disarmante verità e vivo desiderio di ricominciare.

Esperienza (tre lavori pubblicati di cui uno in lingua Esperanto) e preparazione da musicista (un diploma in chitarra classica in bisaccia) si sentono tutte nella scrittura dei brani e nella cura dei suoni, perfetti e mai invadenti o ridondanti, in equilibrio tra pop e jazz, arricchiti dalla presenza dell’Orchestra da Camera di Rimini, capaci di esaltare la vocalità semplice e pulita della Raggi che possiede il dono di infondere senso a ogni singola parola cantata. Il valore della condivisione, di cui si è detto sopra, non è solo un ideale per Chiara, ma si incarna nella realtà; nel primo compleanno di Musica di Seta, festeggiato in concerto al Riverside di Roma l’8 ottobre scorso, accanto a lei c’erano sul palco le amiche, colleghe e collaboratrici Giulia Pratelli e Giorgia Bazzanti, più due ospiti d’eccezione come Giovanna Famulari e Michele Gazich, senza dimenticare il prezioso Michele Neri a presentare l’evento. Piccolo microcosmo che, nel giro di un paio d’ore, ha rivelato «la parte migliore di questo universo» che ha ancora tante «storie da scrivere insieme».

Foto di Tamara Casula

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Produzione artistica: Chiara Raggi, Massimiliano Rocchetta Produzione esecutiva: Musica di Seta  
  • Anno: 2020
  • Durata: 40:57
  • Etichetta: Musica di Seta

Elenco delle tracce

01. Mosaico
02. Horizon
03. Naturale
04. Ripensamenti coscienti
05. Lacrimometro
06. Mi ritroverai
07. Navigo a vista
08. Vedrai

 

 

09. Eterico libero

Brani migliori

  1. Mosaico
  2. Mi ritroverai
  3. Lacrimometro

Musicisti

Chiara Raggi: voce, chitarra acustica, chitarra elettrica - Massimiliano Rocchetta: pianoforte, tastiere, Fender Rhodes, Würlitzer, Glockenspiel - Dario Chiazzolino: chitarra elettrica (2, 7, 8) - Piero Simoncini: basso elettrico, contrabbasso - Michele Iaia: batteria - Stefano Pecci: direzione Orchestra da Camera di Rimini - Matteo Metalli, Giovanna Iannacone, Marco Colombari, Margherita Marsciani, Tiziano Tenaglia: violini I - Aldo Veronesi, Deborah Bodecchi, Ardaja Hasanaj, Luca Emeti: violini II - Ladislao Vieni, Marica Casadei: viole - Greta Mussoni, - Veronica Conti: violoncelli - Davide Albini: contrabbasso