ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

Algebra

JL

Gli Algebra sono un gruppo progressive campano, più precisamente del beneventano, formatisi nei primi anni ’80, periodo non certo florido per il genere da loro intrapreso. Al loro attivo sino a oggi vi erano un 45 giri, pubblicato nel 1983, un album intitolato Storia di un iceberg nel 1994, e la partecipazione a molti tributi e compilation dedicate al progressive o ai migliori interpreti del genere.

Un po’ a sorpresa quindi è recentemente uscito un loro nuovo progetto, JL, un concept album composto da 20 tracce inedite ispirato al mitico romanzo di Richard Bach, Il Gabbiano Jonathan Livingston, che dal 1973 a oggi ha conquistato generazioni di lettori.

L’attuale formazione degli Algebra è composta da Mario Giammetti (voce, chitarre, basso) personaggio di spicco nel panorama Prog italiano in virtù anche della sua attività come giornalista, scrittore e direttore di Dusk, celebre fanzine dedicata ai Genesis, Rino Pastore (tastiere, programmazioni), Roberto Polcino (tastiere, programmazioni, fisarmonica), Francesco Ciani (batteria e percussioni) e Maria Giammetti (sax, flauto).

I testi delle venti tracce seguono cronologicamente la progressione del libro, a volte in modo palese, altre in modo più criptico e metaforico. Dal punto di vista musicale, come consuetudine nel progressive, non mancano contaminazioni con altri generi come la musica classica, il rock, la fusion ed anche la canzone d’autore. Per meglio enfatizzare queste influenze, vengono coinvolti, a seconda dei brani, anche degli ospiti celebri, scelti non per il nome altisonante, ma per essere funzionali alla riuscita del progetto. Citazione d’obbligo quindi per Steve Hackett, ex chitarrista dei Genesis e per suo fratello, il flautista John Hackett, per il cantautore Goran Kuzminac ed il rocker Graziano Romani, entrambi alla voce, e per due vocalist che hanno contribuito alla fama del Prog italiano anni ’70, Lino Vairetti (Osanna) e Aldo Tagliapietra (Le Orme).

Un buon lavoro quindi, consigliato agli amanti del genere, sicuramente molto ambizioso, ma che forse andava più curato in fase di registrazione su alcuni suoni, principalmente delle chitarre. JL contribuisce senza dubbio a dissipare l’immeritato alone di “cover band” che contraddistingueva gli Algebra.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2009
  • Durata: 56:00
  • Etichetta: AMS Records / BTF

Elenco delle tracce

01. Il molo deserto

02. Jonathan

03. Il volo perfetto

04. Aria nuova

05. La gogna

06. I gabbiani non volano al buio

07. Un’altra dimensione

08. Al naufragio del mio sogno

09. Un battito d’ali

10. Ciang

11. Il fattore tempo

12. Il richiamo

13. Fletcher

14. Soffi da oriente

15. Un’infinita idea di libertà

16. Ritorno allo stormo

17. Presa di coscienza

18. Nel vento della grande montagna

19. L’addio

20. Atto finale

Brani migliori

  1. Un’altra dimensione
  2. Ritorno allo stormo
  3. Presa di coscienza

Musicisti

Mario Giammetti: voce, chitarre, basso, tin whistle Rino Pastore: tastiere, programmazioni Roberto Polcino: tastiere, programmazioni, fisarmonica Francesco Ciani: batteria e percussioni Maria Giammetti: sax contralto e soprano, flauto   Ospiti: Steve Hackett: chitarra solista John Hackett: flauto Aldo Tagliapietra: voce Lino Vairetti: voce Goran Kuzminac: voce Graziano Romani: voce Gianfranco Casiero: tenore Silvia Ricciardi: violini Raffaele Tiseo: violini Peppe Timbro: contrabbasso