ultime notizie

Lusenstock. Ripartire dall’Arte

Alpe Lusentino, Domodossola - 21 agosto 2021 In questa estate 2021 che vede l’Italia divisa tra piogge torrentizie e giornate calde e assolate, nello splendido scenario  dell’Alpe Lusentino, la ...

Marco Sonaglia

Il pittore è l’unico che sceglie i suoi colori...

Il marchigiano Marco Sonaglia è un cantautore attivo da alcuni anni. Il suo percorso artistico si è col tempo consolidato sino ad arrivare al meritato esordio discografico avvenuto qualche mese fa con Il pittore è l’unico che sceglie i suoi colori... composto da dieci tracce, nove delle quali scritte a quattro mani con Gian Marco Basta e Il vecchio e il bambino, cover della celeberrima canzone di Francesco Guccini. Esordio che non passa inosservato anche leggendo i nomi che hanno collaborato. La produzione artistica è di Lucia Brandoni e Massimo Priviero, ed è impossibile non citare tra i musicisti Michele Gazich al violino, Sandro Severini (Gang) alla chitarra elettrica e Onofrio Laviola, da molti anni a fianco di Massimo Priviero, alle tastiere.
Fonte di ispirazione di Marco, malcelati in alcune tracce, sono senza dubbio cantautori come lo stesso Priviero, Pierangelo Bertoli, Guccini ma anche gruppi come Nomadi e la Gang, senza rinunciare ovviamente ad un tocco personale nella stesura dei testi e negli arrangiamenti. Il CD è registrato con perizia e con musicisti di tutto rispetto e una parte fondamentale nelle canzoni, come accennavamo prima, viene affidata ai testi che non sono mai in secondo piano, anzi, cercano il confronto con l’ascoltare, cercano di “portarlo” nella storia del brano, di creare un feeling emotivo che in alcuni passaggi raggiunge il suo scopo.
La chiusura dell’album riporta ad un atmosfera quasi da concerto, dove Il vecchio e il bambino viene infatti cantata a più voci dallo stesso Marco, da Marino Severini dei Gang (qui a fianco nella foto), Gastone Pietrucci (La Macina) e Massimo Priviero. Il pittore e’ l’unico che sceglie i suoi colori... è un buon esordio, soprattutto nei brani dove Marco cerca di creare uno stile personale, limitandosi a tenere i suoi miti come pura fonte di ispirazione e ci fa ben sperare per il proseguo della sua carriera.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Massimo Priviero e Lucia Brandoni
  • Anno: 2013
  • Durata: 44:47
  • Etichetta: ArsLive Record

Elenco delle tracce

01 Gauguin drogato

02 Il piccolo soldato

03 Mississippi 6 luglio 1873

04 Mamma Ro

05 2004 (circa)

06 La festa di San Giovanni

07 Gli occhi di Lucia

08 Hanno rubato l’urlo di Munch

09 Stasera la luna

10 Il vecchio e il bambino (bonus track)

Brani migliori

  1. Mississippi 6 luglio 1873
  2. Stasera la luna

Musicisti

Marco Sonaglia: chitarra acustica ed elettrica  -  Sandro Severini: chitarra elettrica  -  Adriano Taborro: chitarra elettrica e mandolino  -  Carlo Venanzoni: basso elettrico  -  Michele Lelli: batteria  -  Mauro Viale: batteria e percussioni  -  Giuliano Stacchiotti: fisarmonica -  Onofrio Laviola: tastiere e organo Hammond  -  Claudio Merico: violino  -  Michele Gazich: violino  -  Samuele Garofoli: tromba  -  Paolo Bragaglia: tastiere e programmazione  -  Marino Severini: voce  -  Gastone Pietrucci: voce  -  Massimo Priviero: voce