ultime notizie

Chrysalis è il nuovo singolo dei ...

di Giampiero Cappellaro Tornano i biVio, formazione nata a Parigi nel 2018 dall’incontro della cantante Natalia Bacalov, figlia del noto compositore Luis Bacalov (e madre di origine italiana), e ...

Frank Julian

G1rl5

Ho molta stima per quegli artisti che, nonostante si diano un gran da fare a destra e a manca, non si piangono mai addosso reclamando crediti approvativi e riscontri in termini commerciali additando la sfortuna e l’incapacità del pubblico nel comprenderli.

Uno di questi è il torinese Frank Julian (Francesco Giuliano) che ha sempre avuto l’umiltà di lavorare a testa bassa in vari settori (informatica, grafica e, naturalmente musica) senza pretendere alcunché, benché meriti (a mio avviso) una certa attenzione. Nonostante abbia solo 35 anni, ha già militato in una decina di bands, tra covers ed inediti (Delirio, Mithril on Fire, NeadarX, Fari a Led, Sala 11 tanto per citarne la metà) e quindi, di esperienza ne ha accumulata parecchia e l’ha sempre messa, in punta di piedi, nei suoi 3 album finora pubblicati, tra cui il nuovo G1rl5, contenente 10 brani strumentali di prog-elettronica e dedicati alle donne che hanno transitato nella sua esistenza a vario titolo (fidanzate, amiche, ex amiche).

Tra le attrattive di questo disco una è senz’altro quella di notare come i titoli siano in modalità alfanumerica ed ammetto che, al primo impatto, ho fatto fatica e decifrarli ma poi ho capito che anche tutto ciò fa parte dell’estro di Frank e sono già tre i singoli estratti: Aur0r4, R174, T1z14n4 S3it4n: nel primo vige un bel lavorio di tastiere ed archi spalleggiati da una fervente chitarra, mentre nel secondo la grinta si accentua con frenetico assetto compositivo con variabili degne di mini-suite. Invece, nel terzo adotta un turbinio di saliscendi emotive di gran fattura. Ma la tracklist è colma di belle composizioni, tra le quali segnalo l’opener Ant0n3ll4, la dolce e picchiettante R0b3rt4, l’intima e sognante El30n0r4 (P4rt I), la vibrante fuga frenetica di G414.  Infine, si congeda con El30n0r4 (P4rt II), sfoggiando una lodevole doppia identità esecutiva che dà ampio respiro a tutto l’insieme esecutivo.

Riteniamo che l’intento di Julian di descrivere nell’opera il carattere delle sue donne sia ben riuscito, poiché l’indole descritta in ogni atto è ben chiara: si passa dal frenetico al dolce, dall’impulsivo al lunatico, dal riflessivo al grintoso. Un album che, talvolta, soffre di una certa linearità ma poi sa evadere al momento giusto quando il gioco si fa pericolosamente monocromatico. Insomma, avete da gustarvi un’oretta in compagnia di un vero artista come Frank Julian, capace di riproporre una formula stilistica non certo innovativa ma ri-stilizzata per l’occasione con estro e capacità compositiva. Tutta farina del suo sacco: mica un semplice dettaglio…

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2022
  • Durata: 60:22
  • Etichetta: Frank Julian Project

Elenco delle tracce

01.  Ant0n3ll4
02.  R05y
03.  R174
04.  R0b3rt4
05.  El30n0r4 (P4rt I)
06.  T1z14n4 S3it4n
07.  G414
08.  Aur0r4
09.  M4r14
10.  El30n0r4 (P4rt II)

Brani migliori

  1. Aur0r4
  2. R0b3rt4
  3. El30n0r4 (P4rt II)

Musicisti

Frank Julian : tutti gli strumenti