ultime notizie

Arriva a Brescia il Festival Viator

Approda a Brescia l’8ª edizione del FESTIVAL VIATOR e lo farà con un concerto che si terrà Venerdì 25 novembre nel Tempio Valdese di Via dei Mille, 4. Un ...

Le Fasi

Edera

Il pop-rock, a mio umile avviso, ultimamente sta passando un periodo di “fermo” qualitativo, vuoi per le produzioni che non danno carta bianca agli artisti per osare di più nella ricerca e un po’ perché (diciamoci la verità) non orbitano così tanti innovatori. La band partenopea de Le Fasi riesce invece, con il secondo album Edera, a far germogliare quel fresco gradimento che latitava nelle orecchie, grazie ad una chiara vena sperimentatrice e grazie alla Alka Record Label che non lascia nulla al caso in fase di recording e produzione, guidata dalla mano esperta di Michele Guberti. 

Parliamo di nove tracce scorrevoli, dinamiche ed empatiche come l’opener Camelia che viaggia con passo funky e grinta vocale da vendere, mentre il singolo Via Roma si affaccia con spifferi d’elettronica e scorre via scambiando parti di dialetto energico con la dolcezza del refrain rassicurante. Dint e man scoppia di napoletanità a tutto campo, con strali vorticosamente grintosi e palese espressione verace. Basta un niente per intuire all’istante come la loro miscela sonora sia un Ibrido stilistico, poiché ora che si spostano in acque chete, sanno misurarsi bene anche in questi àmbiti dando sempre, però, quello scossone utile all’obiettivo emozionale, come certifica l’amena Nient a’ perdere . Invece, l’elettrizzante Solo, mette la freccia sulla corsia di sorpasso per sfrecciare disinvolta sull’autostrada del disimpegno con carica aerobica. Giusto una puntatina al Centro commerciale che ci sta a fagiolo per poi riprendere il viaggio per immettersi nella tratta finale con O stupure do munno e Connola senza mamma sventolando, fieramente, il vessillo del natìo vernacolo con sentimento e vigore.  

Sebbene la passionalità espressiva rischia (talvolta) l’opulenza folkloristica, ciò non toglie onore al combo campano di aver alimentato l’Edera con fertile humus progettuale, con il quale potranno abbattere i preconcetti di chi è convinto che, all’ombra del Vesuvio, erutta principalmente musica al sapore di pizza e mandolini.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Michele Guberti
  • Anno: 2020
  • Durata: 29:56
  • Etichetta: Alka Record Label

Elenco delle tracce

01.  Camelia
02.  Via Roma
03.  Dint e man
04.  Ibrido
05.  Nient a’ perdere
06.  Solo
07.  Centro commerciale
08.  O stupure do munno
09.  Connola senza mamma

Brani migliori

  1. Solo
  2. Via Roma
  3. Camelia

Musicisti

Genny Arienzo: voce, piano - Ernesto Borruto: chitarra e cori - Enzo Servo: batteria - Antonello Amoroso: basso