ultime notizie

Arriva a Brescia il Festival Viator

Approda a Brescia l’8ª edizione del FESTIVAL VIATOR e lo farà con un concerto che si terrà Venerdì 25 novembre nel Tempio Valdese di Via dei Mille, 4. Un ...

Rita Botto

Donna Rita

Rita Botto ci mette la faccia e l’anima, oltre che il nome, in questo lavoro che è il suo ritratto attuale di artista e di donna. Donna Rita si compone di due cd (“Donna Rita” e “Ethnea”) che sono in qualche modo il suo presente e il suo passato.
“Ethnea” infatti non è un disco di inediti, bensì un ripescaggio del primo repertorio della cantante, che in questi anni è stato in parte proposto nei concerti dal vivo, riscuotendo l’interesse del sempre più numeroso pubblico. Si tratta per lo più di canzoni tradizionali siciliane, con diversi omaggi a Rosa Balistreri, ma anche a voci straordinarie di altri lidi, come quella di Mercedes Sosa, chiaro punto di riferimento dell’interpretazione di Canciones y momentos di Milton Nascimento. Chi ha assistito ad una delle sempre intense esibizioni live di Rita, riconoscerà più di un brano di questo disco.
Benché si tratti di un repertorio remoto, c’è un’evidente continuità con il disco di inediti “Donna Rita”, più ancora che con il precedente “Stranizza d’amuri”. Innanzi tutto la presenza costante di Rosa Balistreri (Tirannia) e di una Sicilia che permea ogni brano del disco, persino quello cantato in portoghese (Haja o que houver dei Madredeus) che sfocia in un appassionato siciliano. Altra eccezione al dialetto, l’italiano di Amara terra mia (brano comunque a tematica siciliana). In continuità con il passato, anche le sonorità jazz e sudamericane care all’interprete, che in questo disco si cimenta con ottimi risultati anche come autrice (la struggente Solu ppi tia, le trascinanti Rosa e Ritango...).

Dunque un disco che Rita Botto si è cucita addosso, con l’aiuto di grandi musicisti, ma soprattutto dando libero sfogo al suo talento di compositrice, musicista, interprete, sperimentatrice. Rispetto al precedente lavoro, “Donna Rita” è più giocoso e solare, anche nell’affrontare temi come il tradimento e la passione amorosa. Una giocosità che si riflette anche nelle scelte musicali e negli arrangiamenti ricchi e avvolgenti. Elemento di fascino che accomuna questo lavoro a tutti i dischi e i concerti dell’artista, la sua vocalità potente, il suo timbro caldo da contralto, la sua interpretazione ricca di sfumature. Anche grazie alla sua voce, la musica di Rita Botto è popolare e alta allo stesso tempo, carnale e sanguigna come la musica del popolo, ma raffinata e ricercata come la musica colta.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Roy Tarrant
  • Anno: 2007
  • Durata: 88:40
  • Etichetta: Kind of Blue Records/Recording Arts

Elenco delle tracce

Cd 1 - Donna Rita
01. Canzonetta 2 
02. Tirannia 
03. I pirati a Palermo 
04. Ritango 
05. Rosa 
06. Ti amai 
07. Sulu-ppi-tia 
08. Amara terra mia 
09. A curuna 
10. L'altalena 
11. Mi votu e mi rivotu 
12. Haja o que houver

Cd 2 - Ethnea
01. Curri cavaddu miu 
02. Tirannia 
03. A curuna 
04. Quantu basilico 
05. Notte stellata 
06. Mello's 
07. Canciones y momentos 
08. mai e pae 
09. Cu ti lu dissi 
10. Ethnea 
11. Scioglilingua

Brani migliori

  1. Canzonetta 2
  2. Ritango
  3. Sulu ppi tia

Musicisti

Felice Del Gaudio: basso
Massimo Tagliata
: pianoforte, fisarmonica
Paolo Caruso
: percussioni
Giancarlo Bianchetti
: chitarra
Giuseppe Finocchiaro
: pianoforte
Ruggero Rotolo
: batteria

Roy Paci: tromba, flicorno
Teo Ciavarella
: tastiera
Puccio Castrogiovanni
: marranzano
Giovanni Arena
: basso
Roberto Rossi
: percussioni
Carlo Cattano
: sax soprano
Enrico Guerzoni
: violoncello