ultime notizie

“Whisky Facile”: il disco di Carotone ...

Il 23 novembre ricorrevano i 100 anni dalla nascita di Ferdinando ‘Fred’ Buscaglione, un grande della storia della canzone d’autore italiana, uno tra i primi a schernire e giocare ...

Musica Nuda

Complici

C’è poco da fare, "quando la classe non è acqua". Infatti ascoltando il nuovo cd di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, risalta proprio come la qualità sia a livelli molto alti, conferma di un lungo percorso che ha portato i due musicisti ad essere ascoltati con sacralità d’intenti. Certo non è esagerato quello che stiamo scrivendo, ma siamo convinti che per ascoltare i due musicisti ci sia bisogno di una opportuna concentrazione e di una voglia di estraniarsi, per lasciarsi condurre in un mondo silenzioso, dove la musica è parte integrante di una bellezza che è roba di pochi. Quattordici sono i brani che compongono Complici, album forte, fortissimo e molto bello.

C’è l’imbarazzo di scrivere quale sia il brano migliore dell’album, perché già da Vado giù si sente che il percorso c’imbarazzerà di tanta complicità: ma la complicità è la grana forte del duo, se esiste è proprio li, altrimenti è difficile seguire ciò che i due folli funamboli della musica sanno trasmettere. Eccoli pertanto narrare in Vado giù una piccola favola, quasi memoria di Endrigo che sapeva narrare l’animo umano con grande delicatezza e gentilezza: "vado giù dove trovo la musica, quando non c’è, cosa illumina l’anima dentro di me, devo andare a vedere, giù in fondo che c’è"…..e sembra quasi di ascoltare il divino Bach, invece è il raffinato controcanto dei magnifici due che invade l’animo, semplicemente, amorevolmente. Passo di habanera, narrazione veloce per Da quando non ci seiamore che va, che viene e tanta determinazione al femminile.

Ovviamente Complici è un colpo al cuore, forte, fortissimo come sa essere una musica che non viene da lontano, ma da molto vicino…forte, gridata, arrabbiata, dimensione umana, universale. "Lei colorerà le strade, quando passerà, quando passerà, lei ti leverà la sete, solo se vorrà, solo se vorrà. Tu per questo sei là, per le strade che lei sul mondo fa", ed il passo dalla solitudine è breve, dalla rassegnazione d’amore, dal desiderio di correre, di definire e forse di dare parole a cose che non hanno bisogno di parole - memoria bindiana di una parentesi d’aprile, di primavera, di improvvisazione e di sostegno ad un cuore che cerca e che corre, lieve, lieve la musica, sentita l’immagine.

Ma ciò che più colpisce di questo sperimentale duo d’incredibile forza, è la rilettura di un piccolo capolavoro di Lucio Dalla, Felicità che già cantata da quel mostro sacro di bolognese qual è il Dalla è una cosa da brividi; interpretata dal duo fatato, diventa una profonda pagina d’amore, di passione e di grande musicalità/professionalità. Ci piace molto e ci piace molto quando Magoni e Spinetti si divertono e prendono in giro la categoria giornalisti musicali, o meglio, giornalisti che scrivono di musica. Che tristezza: Professionalità è una canzone triste, perché c’è tutto il senso della precarietà e di una forte e pesante ignoranza dello scrivere, in questo caso, dello scrivere musicale. Prescindendo dalla poca eleganza, nonché intelligenza nel dare ad ogni musicista il proprio strumento, prescindendo dallo sbagliare i nomi come se fossero aggettivi o sostantivi, prescindendo da tutto ciò, la canzone riapre il tema importante di come si scrive male e di come si scrive male di musica. Basta, basta, non se ne può più.

Ci auguriamo che questo “monito” del nostro divino duo colga il segno e non sia solo il primo ma neanche l’ultimo. Per il momento lasciamo scorrere il laser sul cd cogliendo il tempo che abbiamo come il migliore, stupendo, impermeabile al mondo delle vacuità.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2011
  • Durata: 42:32
  • Etichetta: EMI / Blue Note

Elenco delle tracce

01. Vado giù
02. Una notte disperata
03. Complici
04. Lei colorerà
05. Sentieri, strade, saluti
06. Mirza
07. When I drink
08. Rimando
09. I giorni di festa
10. Bach Aire
11. Professionalità
12. Mon amour
13. Cinema
14. Felicità

Brani migliori

  1. Vado giù
  2. Felicità