ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

  • Sargassi - Circolo Polare Catartico

    di: Max Casali

    Dopo le militanze nei collettivi Nonzeta e Nidi di Ragno (per un totale di 4 album), il 2019 è l’anno di battesimo del terzo progetto musicale di Sargassi (Gabriele Martelloni) che culmina, ora, nell’opera prima Circolo Polare Catartico: 10 brani in bilico tra acustico ed elettrico che gli ha ...

    Leggi tutto »

  • di: Alberto Buzzerio

    Quanto tempo ci mettiamo a giudicare la persona che abbiamo di fronte? Quante volte facciamo le nostre considerazioni, per poi puntualmente smontarle poco dopo? L’abito che indossa, gli occhiali immancabili e sempre diversi, la cura dei dettagli, quel lessico tanto originale però in fondo chiaro, efficace. Quando cambiano gli ...  Leggi tutto »

  • di: Maria Macchia

    Da Milano alla Thailandia e ritorno, per un viaggio dentro se stessi alla ricerca della propria identità ed autenticità. Ko Lanta, il disco d’esordio di Mattia Pellicoro, prende il nome da un’isola dell’arcipelago thailandese, ultima tappa di una memorabile vacanza trascorsa dal cantautore in compagnia di un ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Il concetto di crowdfunding nell’ultimo decennio è diventato familiare nel dizionario degli artisti, in quanto rappresenta la speranza in più per pubblicare i propri lavori, visto che di produttori con la voglia di rischiare su nuovi nomi se ne trovano ben pochi. Ma l’assurdo è che in questa occasione non ...  Leggi tutto »

  • di: Laura Rizzo

    Conviene armarsi di coraggio e minuti liberi prima di ascoltare il disco d’esordio di Sara Franceschini. Posizionarsi in un luogo nascosto, lontano dal fragore del traffico, aprire le valvole del cuore e lasciarsi trasportare come sollevati dal vento. Non si può sprecare, non si deve. Nulla è lasciato al caso ...  Leggi tutto »

  • di: Marco Di Pasquale

    Quando si dice che qualcosa è intraducibile, si pensa di solito erroneamente alla difficoltà di tradurre dei testi da una lingua all’altra. In realtà la vera intraducibilità riguarda il collegamento tra due culture, perché come direbbe Wittgenstein “i limiti del linguaggio sono i limiti del mio mondo”. Come si pu ...  Leggi tutto »

  • di: Ricky Barone

    Recensire un disco strumentale è un esercizio che si presenta di primo acchito piuttosto complicato ma che in realtà si rivela molto stimolante. Certo, istintivamente noi scribacchini preferiamo avere, almeno a grandi linee, il controllo della situazione. Dobbiamo conoscere l’autore, la sua storia, i dischi che ha realizzato, i testi ...  Leggi tutto »

  • di: Maria Macchia

    “Questo disco mi piace definirlo un viaggio pop avanguardista che guarda al passato, ma solo dallo specchietto retrovisore di un'auto moderna e proiettata verso il futuro”. Così Luca Fol, classe ’94, cantautore e polistrumentista riminese, commenta il suo terzo album Io sono meno inglese di thè, il suo primo ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Continua a scorrere l’effluvio cantautorale di Cranchi (Massimiliano) percorrendo la sesta ansa della sua personalissima narrazione, fatta di vissuti reali e racconti ispirati dalla letteratura tanto cara all’artista mantovano (Borges, Steinbeck, Billy Pilgrim). Gli 11 brani del suo nuovo lavoro Un posto dove stare, tra arature rock, alt-folk ...  Leggi tutto »

  • di: Rosario Pantaleo

    Se mi avessero detto, quarant’anni fa, che nel duemila e oltre avrei incontrato nuovamente le sonorità dei ‘Corrieri Cosmici’ di teutonica memoria, avrei sorriso con un misto di supponenza e derisione perché avrei pensato che quella era un’esperienza di un definito periodo storico-musicale e che, una volta terminato ...  Leggi tutto »

  • di: Domi Bufi

    E poi ci sono quei dischi che sono come un presagio. Si ascoltano e sale un senso di vertigine. Come possano alcuni artisti, specie quelli al di fuori del mainstream, avere la fredda lucidità di stare dentro al proprio tempo, ascoltarne l’odore, cogliendone così bene le sfumature al punto ...  Leggi tutto »