ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

The show must go on. E speriamo che non sia solo per cinque giorni.

Sanremo 2022. Tutto pronto per la 72ª edizione, dal 01 al 05 febbraio

Grande attesa per la serata dei "duetti"

 

Parliamo della nuova edizione di Sanremo e allora partiamo dalle certezze. Confermato infatti per il terzo anno consecutivo Amadeus nel ruolo di direttore artistico e conduttore, alfiere di Mamma Rai che fortifica ulteriormente il motto “squadra che vince non si cambia”, anche se un minimo di ‘disintossicazione’ prima del Festival potevano farla e non farci arrivare sfiancati dopo mesi e mesi di Soliti Ignoti e serate speciali varie sempre presentate da lui… Ma tant è, visto che è lo stesso discorso anche per Carlo Conti (tre anni di fila anche per lui e una serie infinita di serate come conduttore durante l’anno). Altro che politici, inserire figure nuove nel palinsesto televisivo è davvero un’operazione durissima. Passiamo oltre.

Ad affiancare Amadeus nelle cinque serate troveremo altrettante cinque co-conduttrici: Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli, mentre per la “gara” saranno 25 i Big (?!?, qualcuno sì, ma qualcuno anche no…), in un’unica categoria che include anche i 3 vincitori di Sanremo Giovani già selezionati a dicembre (Yuman, Tananai e Matteo Romano), per una lista di artisti che cerca di rappresentare in maniera ampia lo scenario della musica italiana, innestando artisti fortemente contemporanei con alcuni nomi storici della manifestazione canora. Gianni Morandi, Massimo Ranieri, Iva Zanicchi, ma anche Blanco, Rkomi, Aka7even, Sangiovanni, Dargen D’Amico, Elisa, Giovanni Truppi e La Rappresentante di Lista: un insieme di proposte ampio che mostra, almeno sulla carta, il buon proposito di unire e coniugare le varie anime sonore del Paese. E questo va al di là dei giudizi di merito che ognuno di noi può dare, qui si vuole solo evidenziare un metodo di composizione del cast in gara che ogni anno tiene conto di fasce e gusti diametralmente opposte.

 

Come però ormai avviene da qualche anno, una delle serate più interessanti (anzi, “la” serata) è quella dei duetti del venerdì sera, dove sul palco dell’Ariston saliranno nomi di primissimo piano, condividendo brani storici della musica italiana e internazionale. Non tutti utilizzeranno la formula del “duetto”, ma per gli altri i compagni di palco sono già pubblici e vale la pena segnalarne alcuni. Troveremo ad esempio Andy, che con Giusy Ferreri canterà la battistiana Io vivrò senza te (a cui farà seguito un altro brano di Battisti-Mogol, Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi portato da Michele Bravi in solo), Rita Marcotulli in coppia con il giovane Yuman sull’evergreen My Way, mentre La Rappresentante di Lista sceglie il brano Be My Baby delle storiche Ronettes, chiamando tre nomi molto stimati nel mondo lontano dal mainstream: Cosmo, Margherita Vicario e Ginevra.  Da non perdere l’esibizione di Rkomi insieme ai Calibro 35, splendida realtà che avrà così l’opportunità di farsi conoscere dal grande pubblico (ultimamente le loro musiche hanno fatto da colonna sonora ‘anche’ alla fiction Bianca di Rai 1) o quella di Giovanni Truppi, che riesce nell’impresa di far salire sul palco dell’Ariston nientemeno che Vinicio Capossela. Insomma, una serata che farà dimenticare la “gara” a favore di tre ore di grande musica in prima serata.

 

Nuova formula anche per il Regolamento di voto. Nelle prime due serate è il turno della Giuria dei giornalisti accreditati, suddivisa in 3 sezioni di voto autonome: una della carta stampata e delle tv, una delle radio e una del web. Nella Terza Serata i 25 artisti proporranno le 25 canzoni in gara, il cui voto sarà affidato al pubblico attraverso il Televoto e alla Giuria Demoscopica dei 1000. Nella Quarta Serata dedicata alle cover, il giudizio sarà espresso dal Televoto (34%), dalla Giuria dei giornalisti (33%) e dalla Demoscopica (33%). La media delle percentuali complessive di voto ottenute dalle esibizioni degli artisti nelle quattro serate pronuncerà la classifica generale, riferimento di partenza della quinta nonché ultima serata del Festival. E proprio in questa, sabato 5 febbraio, i brani saranno valutati col peso del Televoto (34%), dei Giornalisti (33%) e della Demoscopica (33%) che nomineranno la canzone vincitrice. Un sistema di voto dunque senza eliminazioni che riflette e rispetta le diverse tipologie di ascolto delle proposte musicali in gara, e ben rappresenta quelli che sono i fruitori imprescindibili della musica oggi.

Tanta attesa anche per gli ospiti della manifestazione tra cui, giusto per rimanere nell’ambito musicale, Laura Pausini, Meduza, Cesare Cremonini e i Måneskin, vincitori della passata edizione, un ritorno su quel palco dove è iniziata l’ascesa mediatica diffusa poi in tutto il mondo. Tra gli ospiti ‘extra’ musicali ricordiamo almeno quella di Checco Zalone, a cui va aggiunto Fiorello che, ne siamo certi, sarà presente per tutti e cinque i giorni (nella speranza che però sia meno stucchevole che in certi siparietti con Amadeus dello scorso anno).

 

Un ultimo pensiero lo lasciamo alla durata delle serate. Troppe le quattro ore (circa, e non perché potranno essere meno di quattro, ma forse perché saranno di più…) anche se su questo punto penso che non ci sarà soluzione, come già successo nelle ultime edizioni. Una soluzione invece ci sarebbe, almeno per gli anni futuri, per evitare che personaggi come Francesca Michielin salgano sul “podio” a dirigere un’artista in gara, nello specifico Emma. Non stiamo parlando delle qualità artistiche della Michielin (non è questo il punto) ma semplicemente ci sembra un ulteriore segnale di come la musica stia diventando "altro" rispetto a quello che dovrebbe essere. Della serie Vessicchio scansete che deve salire la Michielin, tanto prendere una bacchetta e far suonare un’orchestra di 40 e oltre elementi è un gioco da ragazzi. Ovviamente parliamo di professionisti che per l'occasione ormai suonano con il click e non c’è praticamente nessuna possibilità di perdere il tempo o cose del genere, quindi l’apporto della Michielin sarà praticamente nullo, ma è il segnale che ci sembra sbagliato, far credere appunto che anche un ruolo come quello di un direttore d’orchestra sia ininfluente. Possiamo certamente dire che questo è uno dei punti più bassi nella gestione del Festival.

Cambiamo discorso dicendo che a differenza dell’anno scorso il teatro Ariston torna a capienza completa con il pubblico in sala, come ogni programma televisivo. ‘The show must go on’ dicevamo all’inizio. Speriamo che non sia solo perché… Sanremo è Sanremo!… e che invece la gente torni a riempire i teatri e i locali di tutta Italia. Più che la pandemia, ormai, quello che fa paura davvero è il tempo che servirà per ricreare un pubblico che torni ad uscire di casa.

 

Ecco i brani dei 25 artisti in gara, riportati in ordine alfabetico:
- Achille Lauro, Domenica
- Aka 7even, Perfetta così
- Ana Mena, Duecentomila ore
- Dargen D’Amico, Dove si balla
- Ditonellapiaga con Rettore, Chimica
- Elisa, O forse sei tu
- Emma, Ogni volta è così
- Fabrizio Moro, Sei tu
- Gianni Morandi, Apri tutte le porte
- Giovanni Truppi, Tuo padre, mia madre, Lucia
- Giusy Ferreri, Miele
- Highsnob e Hu, Abbi cura di te
- Irama, Ovunque sarai
- Iva Zanicchi, Voglio amarti
- La Rappresentante di Lista, Ciao ciao
- Le Vibrazioni, Tantissimo
- Mahmood e Blanco, Brividi
- Massimo Ranieri, Lettera di là dal mare
- Matteo Romano, Virale
- Michele Bravi, Inverno dei fiori
- Noemi, Ti amo non lo so dire
- Rkomi, Insuperabile
- Sangiovanni, Farfalle
- Tananai, Sesso occasionale
- Yuman, Ora e qui

L’Isola che non c’era vi accompagnerà durante tutte le serate della manifestazione, con opinioni e analisi raccontate sui nostri canali digitali.
Appuntamento a partire da martedì 1 fino a sabato 5 febbraio per la 72ma edizione del Festival

-----------------------------------------------------------------  

https://www.facebook.com/festivaldisanremo/
https://www.rai.it/programmi/sanremo/
https://www.facebook.com/isoladellamusicaitaliana
https://www.instagram.com/l_isolachenoncera/


Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento