ultime notizie

Canzoni&Parole - Festival di musica italiana ...

  di Annalisa Belluco  ‘Canzoni & Parole’ il festival della canzone d’autore italiana organizzato dall’Associazione Musica Italiana Paris che ha esordito nel 2022 è pronto a riaccendere le luci della terza ...

Andrea Sanfilippo

Come un altro sogno (frammenti di vite scritte e cantate)

Torna a scrivere di Francesco Guccini il prof. Andrea Sanfilippo, docente di Italiano e Latino, cantante, studioso e soprattutto appassionato di musica e - in primis - della musica del cantautore emiliano. Quasi vent'anni dopo il suo primo lavoro “gucciniano” dal titolo ‘Storie di vita quotidiana. Un'autobiografia poetica’, l'autore riprende in mano l'amplissima materia e riscrive questo vero e proprio trattato, per competenza e dedizione, dandogli, come lui stesso afferma nell'introduzione “un taglio più narrativo”, aggiungendo colori nuovi rispetto alla prima stesura.
In entrambi i libri è presente la parola “vita”, ora però coniugata al plurale, perché giustamente di più vite si parla tra le pagine, scorrevoli ed interessanti di questo lavoro. Dal titolo, inoltre, si intuisce che di Francesco Guccini si parlerà (e a fondo) non soltanto attraverso le sue canzoni, ma anche attraverso i suoi libri; anzi, è proprio con il continuo rimbalzo tra vite scritte e vite cantate che l'autore ci cattura e ci porta con lui nel complesso cammino (appunto) di vita dell'artista. La divisione dei capitoli è in effetti molto lineare, c'è il ‘prima di lui’, gli antenati, le radici, i luoghi della primissima infanzia, ci sono la passione precoce per l'arte, il dopoguerra e le prime scoperte, ci sono infine l'amore e le altre sciocchezze, tra nostalgia e rivoluzione, locomotive e osterie.

Alla fine del libro, la sensazione è di un viaggio completo ed approfondito nel tempo che Guccini ha attraversato (qui in basso una foto di repertorio di Francesco giovanissimo) e che gli auguriamo di attraversare ancora a lungo: non è una semplice biografia, di cui probabilmente non si sentiva granché il bisogno, ma una chiave di lettura attenta e competente, che racconta questi anni grazie al talento narrativo di Guccini, grazie alla sua capacità di guardarsi indietro e rileggere i periodi che furono e all'intelligenza di filtrarli con l'esperienza e la maturità.

Grande merito quindi all'autore, che rimette insieme un puzzle composto da tessere seminate tra libri e canzoni in più di 50 anni e ce le propone come discorso unitario; assolutamente affascinante inoltre è il continuo accostamento dei versi gucciniani alle opere di autori classici e storici, Borges e Montale, Gozzano e Pasolini, senza dimenticare Dylan e quell'America così presente, nel bene e nel male, in tutte le pagine “scritte e cantate”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per chi come me ha passato anni “a sudarsi un amore, fosse pure ancillare” da parte di questo gigante della musica italiana, è soprattutto una conferma ed una riscoperta del valore culturale che la sua discografia porta con sé; non ultimo inoltre il piacere di ricordare momenti importanti della nostra vita, scanditi dalle sue canzoni e pure quella volta che finalmente capii che in Eskimo la strofa corretta era “contro il sistema anch’io mi ribellavo cioè / sognando Dylan e i provos” e non “sfidando l'ira dei profos”, profos che nella mia ignorante sicumera avevo deciso essere un termine bolognese sinonimo di professori.

Una lettura dunque fortemente consigliata, per approfondire, conoscere, innamorarsi ancora di queste canzoni e di questi libri, di questo artista che ha sempre e soltanto raccontato il suo punto di vista, con umiltà ma anche con grande intelligenza ed altrettanta preparazione e cognizione di causa.

(Foto dalla pagina Facebook dell'artista)

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Andrea Sanfilippo
  • Editore: BastogiLibri
  • Pagine: 192
  • Anno: 2023
  • Prezzo: 18.00 €

Altri articoli di Alberto Calandriello