ultime notizie

"Navigare a vista" è il nuovo ...

Venerdì 15 gennaio è uscito su Spotify, Apple Music e nei migliori digital store Navigare a vista, il nuovo singolo dei Salento All Stars, che anticipa l’album L’Era del ...

Ombretta Colli-Paolo Dal Bon

Chiedimi chi era Gaber

Il libro Chiedimi chi era Gaber racconta con dovizia di particolare la storia d’amore e il lungo rapporto sentimentale tra Ombretta Colli e Giorgio Gaber. Non deve essere facile raccontare il proprio privato, facendo una scelta dei ricordi che si vuole rendere noti.

Forse Ombretta Colli non era particolarmente simpatica ai gaberiani della prima ora ma è stata senza dubbio una personalità importante nella vita dell’artista oltre ad una bellissima donna, una brava attrice, una apprezzata soubrette e un abile personaggio politico. Devo ammettere che il libro è molto diretto, molto schietto e questa prerogativa è una delle particolarità del carattere della Signora Gaber. Lei gioca a carte scoperte per delineare la figura del marito e per far emergere il suo ruolo di donna indipendente. E questo modo di porgere i ricordi, i sentimenti e le emozioni è una delle peculiarità più interessanti del volume.

Molti i personaggi che incontriamo lungo il cammino di Ombretta, molti volti televisivi quali Paolo Villaggio suo partner in alcuni programmi domenicali di successo, alcuni maestri, come Eduardo De Filippo e Garinei & Giovannini che l’hanno diretta a teatro, e poi Celentano, Enzo Jannacci, Gino Bramieri, Mina, il Quartetto Cetra, lo scrittore Enrico Simonetta, i registi Ettore Scola, Elio Petri, Luigi Magni e molte personalità che hanno contribuito alla sua crescita professionale.

Da ricordare, anche per il bello stile letterario usato, nel descrivere la prima cena romantica tra Giorgio e Ombretta in cui lui dimentica a casa il portafoglio e non può pagare il conto oppure il rapporto amichevole e professionale con Sandro Luporini (nella foto a destra), coautore con Gaber di molti spettacoli di quel teatro-canzone che li vedrà pionieri in Italia, sempre con grande successo di pubblico e di critica.
La Colli ricorda poi la determinazione e la timidezza con cui Francesco Battiato, che in seguito muterà il nome in Franco, cercherà di conoscere Gaber. Successivamente Battiato diverrà il chitarrista della band che accompagnerà la Colli nei concerti. Un volume che ci permette di conoscere meglio l’uomo Gaber, il suo meticoloso modo di lavorare, la discussione continua su molti temi tra lui e Luporini, la sua sensibilità paterna, e il loro modo di guidare la famiglia pur facendo entrambi una lavoro che li costringeva spesso fuori casa.
Nel contempo la Colli racconta se stessa la sua esperienza, il cinema, il teatro, la televisione, il femminismo, la politica attiva.

Un libro interessante che mette in luce la personalità di Ombretta Colli descrivendo Gaber nel privato e racconta, con delicatezza di toni, la loro lunga vita sentimentale. Molto bella la foto in copertina.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Ombretta Colli-Paolo Dal Bon
  • Editore: Mondadori
  • Pagine: 154
  • Anno: 2020
  • Prezzo: 18.00 €

Altri articoli di Guido Giazzi