ultime notizie

Lusenstock. Ripartire dall’Arte

Alpe Lusentino, Domodossola - 21 agosto 2021 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5 ...

Live in streaming dal divano blu

ERICA BOSCHIERO con Sergio Marchesini

Si intitolerà Respira il nuovo album di Erica Boschiero a breve in uscita per l'etichetta Squilibri Editore presentato in anteprima con un concerto acustico on line il 25 aprile scorso. La serata ha visto la presenza di Sergio Marchesini, musicista arrangiatore e co-produttore del disco, che con la fisarmonica ha accompagnato "dal divano blu" del salotto di casa Boschiero la splendida voce e la chitarra di Erica. Oltre a suonare e cantare dal vivo in streaming, la cantautrice ha avuto modo così di "raccontare" ampiamente il nuovo album in diretta su Facebook e Instagram, in collegamento con il suo pubblico di affezionati ammiratori e amici che hanno potuto naturalmente interagire ed esprimere il loro gradimento, anziché con applausi con messaggi affettuosi. L’album Respira è stato reso possibile anche grazie alla collaborazione di quello stesso pubblico che ha sostenuto il progetto fin dall'idea iniziale.

Nel corso della suggestiva serata, Erica Boschiero ha svelato con entusiasmo coinvolgente, impreziosito dal suo splendido sorriso, uno dopo l'altro i brani che compongono il nuovo lavoro con la complicità di Sergio Marchesini, che con il suo affascinante strumento ha donato un colorato tappeto sonoro ad una interpretazione acustica che fa già ben intuire tutta la bellezza che questo disco certamente emanerà nella sua versione definitiva, quando giungerà nelle nostre case. Il primo brano in scaletta è stato proprio un invito a prestare attenzione alle nuove tracce, accogliendole, a cominciare da una dolcissima Ascolta: “È bellezza che s'alza/ che non chiede permesso" dice infatti il brano. Via via che si sono susseguiti i brani sono stati rivelati anche i nomi dei musicisti che hanno preso parte al lavoro in studio, tra i quali Francesco Ganassin ai fiati in almeno un paio di brani ( Mon amour e La città della gioia), Andrea Ruggeri alle percussioni e alla batteria, e Francesco Piovan al basso. La Boschiero, con evidente emozione ha poi svelato il nome "dell'ospite d'onore" del disco, e cioè Neri Marcorè, con il quale duetta nel brano di chiusura E resta il giorno, che, ci racconta, è stato scritto dopo il primo lockdown. È questa una canzone di speranza, che trasmette tutto il desiderio e la volontà di rinascere, di risorgere insieme ad una nuova alba, di riprendere in mano il proprio destino.

Un altro dei brani più suggestivi dell'album è sicuramente la title track Respira (già nota al pubblico perché presentata on line in precedenti occasioni), dedicato a tutti coloro che in questo difficile periodo “sono stati o sono legati all'ossigeno per sopravvivere”, il cui ritornello corale si fa quasi preghiera. Un altro bellissimo brano presentato la sera del 25 aprile è tratto da una storia antica, si intitola L'ostrica e la perla e vede nella sua versione in studio la presenza di Riccardo Bertuzzi alla chitarra acustica, Alessandro "Asso" Stefana alla chitarra elettrica e Ferruccio Spinetti al contrabbasso.

Infine, uno dei momenti più emozionanti del concerto è stato lo struggente brano La memoria dell'acqua, l'unico del disco non arrangiato da Marchesini ma da Edu Hebling che ha a lungo collaborato con Erica in passato, che regala nella sua esecuzione acustica brividi a fior di pelle (è la storia purtroppo sempre attuale delle morti in mare), presentato “con un pensiero al fondo del Mediterraneo”. Il brano, fa già parte di una compilation di brani con altri artisti sul tema, del 2018, che si intitola Yaila.

Il concerto si conclude dopo oltre un’ora con un'anticipazione del prossimo spettacolo a cui Erica Boschiero sta lavorando con Sergio Marchesini e Vasco Mirandola incentrato sulla figura del poeta veneto Andrea Zanzotto, e con una bellissima ed intensa versione in italiano di Cucurrucucú paloma, il brano scritto nel 1954 dal cantautore messicano Tomás Méndez. Altre curiosità in anteprima sul nuovo disco riguardano l’uscita dei video di alcuni brani a cura di Valeria Taccone e le animazioni di Mirko Artuso ispirate alla musica, ma queste saranno sorprese che potremo assaporare quando sarà il momento, quando cioè la nuova creatura della cantautrice e "cantastorie" veneta (nata a Pieve di Cadore ma trevigiana d'adozione) avrà visto la luce. Per ora possiamo solo essere grati a Erica Boschiero e Sergio Marchesini per la splendida e "confidenziale" serata che ci ha permesso di immaginare e pregustare un vero live, nell'attesa di assaporare le prime date finalmente con il pubblico, che sono al momento confermate.

Prossimi appuntamenti dal vivo:
01.05.21 Monselice (PD) Parco Cava delle more
19.06.21 San Biagio di Callalta (TV)
26.06.21 Falzè di Piave (TV)
26.06.21 Montebelluna (TV)

foto di Paolo Soriani e Valeria Bissacco

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2021-04-25
  • Luogo: Live in streaming dal divano blu
  • Artista: ERICA BOSCHIERO con Sergio Marchesini

Altri articoli di Valeria Bissacco