ultime notizie

“Whisky Facile”: il disco di Carotone ...

Il 23 novembre ricorrevano i 100 anni dalla nascita di Ferdinando ‘Fred’ Buscaglione, un grande della storia della canzone d’autore italiana, uno tra i primi a schernire e giocare ...

Lucchetti è il nuovo singolo di Leo Pari

Leo Pari è un vero e proprio artigiano della musica pop, dove con questo termine vogliamo evidenziare la sua capacità di attingere dalla scuola cantautorale più consolidata e integrarla con arrangiamenti decisamente attuali, il che lo rende trasversale e poco etichettabile. Ha da poco pubblicato un nuovo singolo intitolato Lucchetti, ennesimo tassello di un concept album di prossima uscita. Citando la seconda strofa del brano, "Muore l'estate, la luna cade, ho scritto il tuo nome su tutte le strade", Leo Pari racconta di una storia d’amore che finisce ed in cui nessuno vince. Non è importante il motivo e forse non c’è né nemmeno uno specifico, ma la lettura che ne dà è quella di affastellare le foto e i ricordi, che insieme alle “loro” canzoni vanno a finire incatenate tre metri sotto il mare, chiusi da mille lucchetti. Il videoclip vede la regia di Valerio Desirò in cui i due protagonisti, interpretati da Jacopo Antonini e Eleonora De Laurentis, partecipano infatti ad una festa in cui loro sono gli unici invitati. Ogni tanto guardano l'orologio a muro che scandisce inesorabilmente il tempo, si scambiano i regali sotto inquietanti palloncini in cui si legge “Festa di fine amore”.

                                                   Clicca qui per il video

 

Un brano e soprattutto un video che delinea la difficoltà di comunicazione che attanaglia anche i sentimenti che nascono con i migliori intenti. Lucchetti rappresenta il filo conduttore del nuovo album del cantautore romano, teso a raffigurare quel puzzle che è l’universo femminile, anche se è lui stesso in una recente intervista a dire che “parlerò alle donne, più che parlare di donne”. La copertina del singolo ricorda molto, nella grafica scelta per indicare la pioggia, la cover di “Una giornata uggiosa”, a riprova del suo profondo legame con la musica battistiana.

Con alle spalle sette album (l’ultimo è “Hotel Califano” del 2017), prolifica è anche la sua attività come autore.  Leonardo ‘Leo’ Pari ha infatti firmato i testi di canzoni come Vorrei cantare come Biagio di Simone Cristicchi e il brano portato a Sanremo nel 2013 sempre di Cristicchi La prima volta che sono morto. Più recentemente la sua firma la troviamo anche in Meglio di notte di Francesco Renga e Superbowl di Elodie, mentre una menzione speciale merita la sua opera di produttore che lo ha visto protagonista nell’album Superbattito, lavoro d’esordio di Gazzelle nel 2017. Per qualche anno è stato anche tastierista nei tour dei Thegiornalisti (dal 2016 al 2019), ma vale la pena segnalare anche le numerose collaborazioni avute negli anni, che vanno da Roberto Angelini a Roy Paci, Pier Cortese, Niccolò Fabi, Pino Marino oltre ovviamente a Tommaso Paradiso.
Insomma, cantautore ma non solo.


di Salvatore Imperio

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento